Serie B1/ Videomusic Pisa - PALLAVOLO MOIE: 1 - 3

L’Ecoenergy04 Pallavolo Moie non si ferma più!! Come un treno travolge tutto quello che incontra sulla sua strada e continua la sua folle corsa anche sulle sponde dell’Arno, in provincia di Pisa.

Questo campo era zeppo di ricordi poco piacevoli per le biancorosse marchigiane, che qui avevano rimediato due cocenti sconfitte nei Play-Off di B2 2013/2014 e 2014/2015. Ma oggi le moiarole hanno messo in mostra, oltre alla solita immensa Arianna Argentati (24 centri), una maggiore compattezza di squadra e sono uscite vincitrici con grande autorità.

Nel primo set parte forte Pisa, con Moie che non riesce a trovare le giuste posizioni di difesa sulle direzioni d’attacco avversarie: 7-3. Poi le nostre azzeccano la rotazione positiva e ricuciono lo svantaggio in vista del primo stop lungo, grazie a due sigilli di Roani: 8-6. Il pareggio di Moie è a quota 9 con Chiara Baroli. Bellissimo il lungo scambio che porta ancora avanti le toscane (13-11), dopo ripetuti attacchi e altrettanto puntuali difese da parte di entrambe le squadre. Argentati comincia a farsi sentire dal centro rete, ben assecondata da capitan Cesaroni e da una volitiva Roani. Non c’è risposta dall’altra parte del campo e Moie si procura l’allungo che la porta per la prima volta in vantaggio al 2° T.O.T: 13-16. Mister Menicucci è obbligato a fermare il gioco sul 14-18 e le azzurre di casa reagiscono costringendo le ospiti a tre errori consecutivi: 18-19. Un muro di De Bellis per il pareggio toscano, poi vantaggio interno in un finale di set incerto e tutto da giocare: 21-20. L’epilogo però è tutto biancorosso: prima il grande capitano, poi una travolgente Argentati con due attacchi e un muro chiudono senza possibilità di replica un parziale d’apertura importante. 22-25 e 0-1.

Non bellissimo l’inizio del secondo parziale con le due squadre che alternano poche belle giocate a tanti errori evitabilissimi. Il punteggio è altalenante, con Pisa inizialmente avanti e Moie che rincorre, raggiunge e poi sorpassa le avversarie in vista del 1° e del 2° tempo tecnico: 7-8 e 14-16. Le marchigiane adesso non brillano in costanza in difesa e soprattutto sono poco incisive e troppo fallose al servizio. Nonostante Roani e Argentati tentino di tenere il set ancora in bilico (19-19) le pisane riescono ad avere la meglio affidandosi alla buona serata di una ispirata De Bellis e pareggiano i conti: 25-22 e 1-1.

La partita riprende sulla falsariga dei due set precedenti, con alternanza continua nel punteggio. Le toscane raggiungono per prime quota 8 ma le marchigiane rispondono con una Di Marino presente e attenta a muro e si portano avanti al 2° stop obbligatorio: 13-16. Moie adesso ha assestato la fase difensiva e in attacco è concreta e pungente con tutte le effettive e da tutte le posizioni. Le locali non mollano e fanno sentire con Andreotti il fiato sul collo alle ospiti (18-19), che però si riallontanano con Baroli e Cesaroni: 18-21. La partita si infiamma nel finale con due cartellini alla panchina toscana, che non condivide alcune decisioni arbitrali, ma che in pratica regalano a Moie il 24° punto del set. La solita Arianna Argentati chiude con una fast: 20-25 e 1-2.

Nel quarto set la Videomusic presenta l’opposta Caverni nel sestetto di partenza, ma non sembra trarne vantaggio perché Moie ha ormai preso un buon ritmo e tenta di fare bottino pieno: 3-8 al 1° T.O.T.
Roani prende una botta al naso ma non ne risente e con un muro e un attacco porta le sue sul 4-11. Il set è a senso unico fino al 6-14, quando un lungo periodo di incredibile black-out colpisce la squadra ospite e permette alle toscane di pareggiare incredibilmente i conti: 14-14. Un primo tempo di Argentati chiamato a terra dall’arbitro, ma ritenuto buono dalle avversarie, costa un altro rosso alle toscane che si deconcentrano e concedono un parziale di 7 a 0 alle ospiti sul servizio insidiosissimo di Baroli (2 ace): 14-21. Il segnale di resa è un aquilone sparato dalla Caverni da seconda linea per il 15-23 biancorosso. A nulla serve il disperato recupero finale delle pisane (20-23), perché Argentati dal centro e una bordata di Roani da posto quattro chiudono set e partita a favore di una sempre più concreta e sorprendente Ecoenergy 04 Moie: 20-25 e 1-3.

Sabato prossimo si torna a giocare in casa: contro Montesport Firenze, attualmente terz'ultima in classifica, c'è la possibilità di raggiungere la salvezza matematica con 7 turni di anticipo!

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.