Martedì, 06 Giugno 2017

Lidia Menapace alla biblioteca “eFFeMMe23” per presentare il libro “Io, partigiana”

Il comune di Maiolati Spontini, in collaborazione con la sezione di Moie di Maiolati Spontini dell’Anpi, l’Associazione nazionale partigiani, propone alla cittadinanza un incontro, venerdì 9 giugno, alle ore 18,30, alla biblioteca “eFFeMMe23” La Fornace di Moie, con Lidia Menapace.

La partigiana, ex senatrice della Repubblica, femminista militante, nota per le sue apparizioni, sempre sferzanti e pungenti, come ospite di trasmissioni di approfondimento politico, in particolare su Rai 3 e La7, presenterà al pubblico della Vallesina il suo ultimo libro dal titolo “Io, partigiana. La mia resistenza”.
L’incontro sarà aperto dai saluti del sindaco Umberto Domizioli. A introdurre l’ospite sarà la consigliera comunale Stefania Lucidi. Interverrà anche la presidente dell’Anpi Media Vallesina Patrizia Renzi. “Lidia Menapace è una donna forte – sottolinea la consigliera Lucidi - instancabile viaggiatrice sempre disponibile per assemblee ed incontri pubblici. La presentazione del libro il 9 giugno ne è un esempio. Il  suo racconto è un invito all'impegno, alla pace e, ancora oggi, alla resistenza”.
La presidente dell’Anpi definisce “un vero onore poter ascoltare la voce di una diretta testimone della Resistenza. Lidia Menapace, partigiana, scrittrice pacifista, una donna che ha fatto dei valori dell'antifascismo un modus vivendi: dalla lotta partigiana, all'impegno politico e civile. Una grande pacifista che ancora oggi alla sua veneranda età continua la Resistenza nella difesa dei valori della pace dell'uguaglianza e della democrazia”.
Menapace ha una storia lunga e densa di avvenimenti alle spalle. Giovanissima prese parte alla Resistenza come staffetta partigiana e nel dopoguerra fu impegnata nei movimenti cattolici, in particolare con la Federazione Universitaria Cattolica Italiana. All'inizio degli anni Sessanta comincia a insegnare presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Fra i tanti fronti di impegno, anche quello verso le donne fino a diventare anche una delle voci più importanti del femminismo italiano. Nelle elezioni politiche del 2006 viene eletta al Senato nelle liste di Rifondazione comunista. È autrice di numerosi libri tra cui Economia politica della differenza sessuale, Nonviolenza e tutte le riflessioni dal Parlamento da quando è stata eletta, con il titolo Un anno al senato – Lucido diario di fine legislatura. Nel 2011 entra a far parte del Comitato Nazionale Anpi.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.