Lunedì, 26 Giugno 2017

Torna la festa della multiculturalità “We are the world” a Moie (30 giugno e 1° luglio)

Gare di cucina, laboratori di danza, proiezione di film, incontri e dibattiti. Tutto all’insegna dello scambio interculturale.

È la Festa delle Multiculturalità “We are the World” organizzata dal Comune, tramite l’Assessorato ai Servizi sociali, Politiche giovanili, Associazionismo, in collaborazione con Casa delle Culture, Anpi Media Vallesina, Pro loco Maiolati, Consulta per la Pace Jesi e Cooperativa Sociale Vivere Verde Onlus. L’iniziativa si svolgerà in due giorni: venerdì 30 giugno e sabato 1° luglio in piazza Kennedy, a Moie.
Lo spirito con cui l’Amministrazione promuove l’evento parte da una considerazione: i dati relativi alla presenza straniera nel territorio, alle nascite, agli inserimenti scolastici, alla compresenza di diverse fedi, confermano quanto il fenomeno migratorio non abbia più un carattere transitorio, bensì una dimensione strutturale e stabile della società odierna. 
“Nell'attuale quadro sociale – spiega l’assessore ai Servizi sociali, Politiche giovanili e Associazionismo Fabiana Piergigli – l’incontro con chi ha un’altra provenienza geografica, gusti differenti e religioni diverse non è limitato ad episodi sporadici, ma rientra nella quotidianità. Tuttavia il fenomeno migratorio, invece di essere vissuto come un'opportunità di arricchimento, viene spesso decritto attraverso messaggi che promuovono la paura ed il sospetto per tutte le diversità. Ne consegue che l’inserimento sociale della popolazione immigrata sia sempre molto difficile. Da diversi anni questa Amministrazione comunale lavora per favorire l’inclusione sociale dei cittadini stranieri residenti nel territorio”.
Una dimostrazione concreta è la Casa della Culture, inaugurata dal Comune nel 2015, “con la quale abbiamo sperimentato – continua la Piergigli – il vantaggio per la nostra comunità di possedere uno spazio di educazione alla conoscenza e al rispetto delle diversità che sono entrate a fare parte del nostro quotidiano, con lo scopo di costruire una  cultura di accoglienza, di accettazione, di scambio e di arricchimento di valori. In questi due anni di attività, infatti, grazie ad un comitato di cittadini italiani e stranieri, coordinato dal consigliere aggiunto Main Hossen, la Casa delle Culture è stata in grado di raccogliere numerose istanze provenienti dal territorio, sulla base delle quali ha poi realizzare varie attività sociali e culturali”.
La festa della multiculturalità “We are the world” nasce in questo contesto. Si inizia venerdì 30 giugno con il concorso di cucina multietnica “Sapori cult” (dalle 18,30). Una competizione in cui il piatto migliore sarà valutato da una giuria di esperti, ma anche un’occasione per parlare di politiche migratorie attraverso le varie ricette che si presenteranno. A seguire i piatti saranno messi a disposizione del pubblico per essere assaggiati e valutati compilando un test di gradimento. Alle ore 21 ci sarà la proiezione del film “ Amore, cucina e curry” diretto da Lasse Hallström nel 2014. È un adattamento cinematografico del romanzo “Madame Mallory e il piccolo chef indiano” di Richard Morais, la storia di una famiglia di Mumbai che  decide di intraprendere un viaggio in Europa alla ricerca di una vita migliore.
Sabato 1 Luglio, alle ore 17.30, è prevista l’apertura dei laboratori di danza a cura di Najma Alsharmi. Dalle 19.30 si potranno gustare i piatti tipici delle varie etnie che compongono la Casa delle Culture. Sia venerdì che sabato saranno disponibili stand allestiti, dalle associazioni che aderiscono alla festa. La manifestazione si chiuderà con un tripudio di colori, suoni e suggestioni grazie alle Danze dal Mondo a partire dalle 21.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.