Venerdì, 22 Settembre 2017

“Puliamo il mondo”: una giornata all’insegna dell’ecologia per gli alunni della primaria di Moie

Una lezione di ecologia e nello stesso tempo la messa in pratica di azioni concrete a protezione dell’ambiente, tutti insieme, all’aria aperta.

È stata una giornata davvero speciale, questa mattina (venerdì 22 settembre) per 66 alunni della scuola primaria dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie. Insieme con le insegnanti, il sindaco Umberto Domizioli, il neo assessore all’Ambiente Irene Bini, il presidente del circolo “Azzaruolo” di Legambiente Jesi Valentino Topa, tecnici comunali e volontari della Protezione civile, hanno preso parte all’iniziativa “Puliamo il mondo”.
Un appuntamento ormai immancabile, che vede scuola e Comune garantire la propria adesione da ben 19 edizioni. La zona battuta alla ricerca di rifiuti abbandonati è stata, anche quest’anno, quella dello svincolo della superstrada e del campo equestre. Il materiale raccolto è stato subito differenziato e poi consegnato al personale del Comune per essere smaltito.
Il sindaco Domizioli si è rivolto agli alunni, portando il saluto dell’Amministrazione, sottolineando proprio l’importanza della raccolta differenziata e della tutela dell’ambiente. Dal presidente del circolo di Legambiente Topa sono arrivati i ringraziamenti, sia al Comune, per la collaborazione e l’adesione, che ai i bambini, per l’ottimo lavoro svolto.
“L’Amministrazione crede molto in questa iniziativa – ha sottolineato l’assessore Bini – e lo dimostra il fatto che su 25 edizioni nazionali di Puliamo il mondo questa rappresenta la 19esima nel comune di Maiolati Spontini”. Riguardo al bilancio della raccolta dei rifiuti nella mattinata, il neo assessore all’Ambiente ha rilevato come “per fortuna il senso civico, nel corso degli anni, è via via aumentato, quindi ogni anno è sempre minore la quantita di rifiuti abbandonata, ma la strada è comunque lunga perché certe brutte abitudini sono dure da perdere. Non abbassiamo la guardia, anzi cerchiamo di trovare insieme gli strumenti piu efficaci per diffondere buone pratiche di vita. La scuola e la famiglia sono in questo modelli da prendere ad esempio e su cui puntare”.
La mattinata si è conclusa con una merenda offerta a tutti i partecipanti.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.